HomeNews La destinazione d'uso degli immobili secondo la Cassazione

La destinazione d'uso degli immobili secondo la Cassazione

10 maggio 2016

(0)

Interessante novità per il tema "destinazione d'uso degli immobili" dopo la sentenza n.12904/2016 della Corte di Cassazione. E' stato infatti stabilito che “per il caso della trasformazione, attraverso opere interne ed esterne, di un immobile da deposito ad uso residenziale, viene in rilievo il disposto del nuovo art. 23-ter, comma 1, del richiamato d.P.R. n. 380 del 2001, ai sensi del quale costituisce ‘mutamento d’uso urbanisticamente rilevante’ ogni forma di utilizzo dell’immobile o della singola unità immobiliare diversa da quella originaria, ancorché non accompagnata dall’esecuzione di opere edilizie, purché tale da comportare l’assegnazione dell’immobile o dell’unità immobiliare considerati ad una diversa categoria funzionale tra quelle sotto elencate: a) residenziale; a-bis) turistico-ricettiva; b) produttiva e direzionale; c) commerciale; d) rurale”.

ESPLORA IL MONDO EUROPA TOURIST GROUP A BIBIONE, LIGNANO & dintorni